Betsabea Web Site | Il faro
15705
post-template-default,single,single-post,postid-15705,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Il faro

Il faro

Un vecchio faro -avrà un guardiano, chissà- dietro un muretto di pietra -così basso che lo si può saltare- vicino ad una rovina, che una volta sarà stata una casa senza scritte sui muri -ma con lampadari e divani e la cena nel forno- tantissimi fiorellini, piccoli e blu -selvatici credo e non blu blu, più violetti e blu- lungo tutto un viale di pietre. Un vecchio faro, dicevo, da cui si può guardare il mare -che se allarghi le braccia per fare tanto così, quello mica ci sta tutto.

image image image image